Bitcoin non democratico. Bitcoin: Una “moneta” democratica

Tutti i punti deboli del Bitcoin. Sempre meno anonimo e democratico

Bitcoin Beach Founder Says 500k BTC By 2030.

Ma con molte opportunità per i nemici della democrazia di Margherita de Candia April 12, Immaginate un mondo in cui non sia lo Stato a stampare moneta. Un mondo in cui non ci siano né banche centrali né politiche monetarie.

Brand connect

Lo scambio di moneta, un tempo supervisionato centralmente, è ora gestito dagli utenti. Il mondo immaginario su descritto è il nirvana terrestre inseguito dai sostenitori del Bitcoin, la principale criptovaluta in circolazione.

bitcoin non democratico

La rivoluzione Bitcoin ha inizio il 31 ottobre del con la distribuzione via mailing list del Bitcoin white paperdeposito bitcoin bonus breve articolo che definisce gli elementi fondanti della tecnologia blockchain, database di transazioni consultabile da tutti, la cui sicurezza è garantita dal rigore matematico della crittografia.

Questa tecnologia è alla base del Bitcoin.

bitcoin non democratico

Bitcoin non democratico frequentato da un circolo ristretto di attivisti libertari appassionati di crittografia e diritto alla privacy nel tempo il bacino di utenti Bitcoin è cresciuto fino a comprendere esponenti della destra alternativa Inizialmente frequentato da un circolo ristretto di attivisti libertari appassionati di crittografia e diritto alla privacy — i cosiddetti cypherpunk — nel tempo il bacino di utenti Bitcoin è cresciuto esponenzialmente, fino a comprendere terroristi ed esponenti della destra alternativa.

Il connubio tra destra alternativa e Bitcoin non è, tuttavia, una novità.

Tracciabile, ma anonima.

Dal punto di vista pratico, la natura decentralizzata di queste valute attrae quanti si muovono ai limiti della legalità. Si bitcoin non democratico spesso che tale attrazione sia motivata dal presunto anonimato garantito ai possessori di portafogli digitali.

Ferpress Dailyletter Bitcoin: moneta democratica? Le esperienze nella China del Sichuan. I tempi in cui un singolo appassionato di Bitcoin poteva sgretolare i numeri sul proprio computer di casa e ottenere una ricompensa di Bitcoin per aver aiutato a raggruppare le transazioni in blocchi sono molto lontani.

Tuttavia, per quanto più difficili da tracciare rispetto ai conti correnti tradizionali, transazioni in Bitcoin e altre criptovalute non sono anonime ma pseudo-anonime. Una procedura complessa ma di routine per società specializzate in materia.

Newsletter

Ma lo pseudo-anonimato e la ricerca di sistemi di pagamento alternativi non sono la sola fonte di attrazione: le affinità ideologiche tra le due realtà sono un aspetto meno discusso ma assai significativo. Per molti militanti Alt-Right — in particolare quanti si rifanno alla tradizione libertaria — sussiste una simbiosi profonda tra i valori professati dal loro movimento e il sistema Bitcoin.

  1. Tutti i punti deboli del Bitcoin. Sempre meno anonimo e democratico - hotelborromini.it
  2. Così il governo USA vuole alzare le tasse su Bitcoin - True News
  3. Crypto paura e avidità

Ricordate il mondo immaginario descritto in apertura: i Bitcoin sono una bitcoin non democratico senza Stato. Tra le loro ossessioni risalta quella di porre fine alla sorveglianza governativa.

bitcoin non democratico

Assegnano un valore importantissimo alla privacy, diritto inalienabile bitcoin non democratico assoluto da proteggere non tramite leggi — espressione del potere statale e, quindi, oppressive della libertà individuale — ma da principi matematici.

Ne consegue che ogni tentativo statale di regolare internet e porre limiti al godimento della privacy sia percepito da essi come sostanzialmente anti-democratico.

  • Diventare trader da zero
  • Bitcoin: Una "moneta" democratica - Luigi Zanderighi, PMP

Il Bitcoin, moneta non coniata dallo Stato ma «minata» tramite la potenza di calcolo di computer sparsi per il mondo, rappresenta la messa in pratica di questi ideali.

David Golumbia, nel libro The Politics of Bitcoin: Software as Right-Wing Extremismsostiene come il Bitcoin non sia un mero e innocuo strumento; quanto un propagatore di principi profondamente antistatali e anti-democratici.

Tracciabilità e anonimato, l’accoppiata vincente

Il passo tra queste teorie del complotto e il Bitcoin è breve. Non solo per le motivazioni pragmatiche esaminate in precedenza, ma per la chiara risonanza con il pensiero che ha ispirato la creazione di questa criptovaluta. Eppure, se la tesi avanzata da Golumbia ed esaminata in precedenza è valida, è bene intavolare una bitcoin non democratico pubblica sul tema.

La novità era stata annunciata lo scorso giugno. Tra le motivazioni, il tentativo del piccolo Paese centro americano di emanciparsi dal dollaro e di allargare l'accesso agli strumenti finanziari dei suoi cittadini, che in larga parte non hanno ancora un conto in banca.

Questi aspetti sono fondamentali ma non sono i soli nodi da sciogliere. Pertanto, iniziative come quelle avviate da alcune banche centralivolte a esplorare la possibilità di introdurre valute digitali garantite centralmente, sono da incoraggiare.

bitcoin non democratico

Rivista il Mulino

Utile articoli